martedì, settembre 11, 2007

Festivaletteratura -parte seconda (e non ho ancora finito...)

E' strano sentire la mancanza di giorni folli spesi al lavoro, di sera stanche in cui gli occhi non volevano restare aperti, di corse e pranzi saltati.
Dopo due settimane (una di festival e una di lavoro in biglietteria) percepisco la mancanza di tutto questo e molto altro, mi sembra strano non dover alzarmi la mattina ed andare a montare i computer e le stampanti per i biglietti.
Una volontaria mi ha detto, scherzando, che quasi non si ricordava che cosa stava facendo prima del Festival...vi sembrerà strano, ma la sensazione è proprio quella.

A proposito, per chi fosse interessato a saperlo Chuck Palahniuk è una grandissimo uomo, ha fatto almeno duecento autografi e ha ringraziato ognuna di quelle persone. Un grande artista.

14 commenti:

Sergio ha detto...

E' sempre un piacere leggerti. Ma poi il "macho" Chuck Palahniuk te l'ha fatto l'autografo (magari accompagnato da un bacino)? :-))

Il Giomba ha detto...

Un abbraccio !
E un saluto anche a Sergio , visto che lo becco da queste parti :-)

viola21 ha detto...

allora è vero che il lavoro nobilita :)

Angie ha detto...

Lavorare ed essere alla fine stanchi ma soddisfatti è una gran bella cosa..un abbraccione!
;-)

Robin ha detto...

Ma certo che Chuck, profeta di tutti noi nichilisti contemporanei, è un grande artista!
Beata te che l'hai visto.
See ya!

Tomas ha detto...

senti la mancanza del lavoro ?
hai la febbre ?

Sara Sidle ha detto...

Se il lavoro non ti è pesato per nulla vuol dire che lo facevi moooolto volentieri..
Questa si che è fortuna!
Piacerebbe anche a me..peccato che io purtroppo mi ricordo cosa faccio..purtroppo..
Bacioni

Miss Dickinson ha detto...

Nel tuo caso lavorare è stato anche un piacere, cosa rara e bellissima. Una gran fortuna, cedimi.
Un bacione.

netstar ha detto...

tu lavori troppo!

gds75 ha detto...

hai conosciuto palaniuk.... che invidia!!!!

elrond ha detto...

Ho sempre avuto scarsa propensione a conoscere i miei idoli...
Li preferisco come la mia immaginazione li vede venir fuori dalle loro opere.
Bacino.

Anathea ha detto...

Sempre bello avere queste conferme: so di scrittori arrivati che poi non considerano più i lettori. Niente di peggio. La boria è veramente un attacco all'intelligenza.

Un caro abbraccio
Anathea

Marco ha detto...

Ciao ^_^
Sarò anch'io (ma non da lavoratore, eh eh) ad un festival letterario il prossimo weekend: quello di Pordenone; anche se l'ho già incontrato fa sempre bene rivedere Joe R. Lansdale :-) Alla prossima!

Gala ha detto...

Sergio: niente bacio purtroppo …
Giomba: un abbraccio!
Viola: forse, forse…
Angie: verissimo! Un abbraccio
Robin: è un uomo divertentissimo, pensa che a 10 persone ha dato un indirizzo a cui richiedere un omaggio della ditta…immagina tu cosa….
Tomas:mi manca l festival, non il lavoro ^_-
Miss e Sara: grazie ad entrambe!Un bacio
Net: dici???
gds75: lo so, lo so...ancora non ci credo!
Elrond: per ora non sono ancora stata delusa da nessuno.
Anathea: Glo, che piacere sentirti! Hai ragione su tutta la linea. un bacio
Marco: fa sempre bene rivedere le persone che sanno lasciarci qualcosa!