mercoledì, febbraio 21, 2007

Le cose che ho perso



Per una lunga serie di coincidenze Clare Cavoli Lopez, una ex-alunna del Notre Dame College, ha ritrovato il suo anello di classe perso 20 anni prima a Port Louis, nelle isole Mauritius. Un sommozzatore professionista, Wilfried Thiesen, ha ritrovato in una caverna sottomarina l'anello e lo ha segnalato al college che a sua volta lo ha reso noto agli alunni grazie alla sua newsletter: nessuno ne aveva reclamato lo smarrimento. Due settimane fa il giornalista Steve Ruic intervista alcuni alunni del 1976 per un articolo sul magazine della scuola; solo grazie al racconto di una amica della Cavoli Lopez, Ruic, che aveva letto l'e-mail che segnalava il ritrovamento, è riuscito a restituire l'anello alla sua proprietaria.
Ho trovato questa piccolo curiosità sulla Home page di Repubblica e mi sono fermata a pensare per un attimo a tutte le cose che ho perso nel corso degli anni. Alcune sono incredibilmente tornate da me, altre sono ancora disperse nei luoghi della mia vita.
Non saprei dire con certezza quale di questi oggetti mi manca di più...forse il mio primo cd dei Nirvana o gli orecchini comprati insieme ad alcune mie amiche il giorno prima di partire definitivamente dalla Spagna.
Riflettendoci bene, in verità, mi sono resa conto che l'assenza di quegli oggetti ha spesso dato a quei ricordi una definizione maggiore e migliore. Se chiudo gli occhi rivedo ancora la me stessa quindicenne che mette le mani su Nevermind e mi viene da sorridere.
Forse le cose che ho perso non sono andate mai troppo lontane dal mio cuore, sono ancora lì in qualche crepa dimenticata ad aspettarmi.
E voi, miei cari naviganti, cosa avete perso nel vostro viaggio?
Gala



22 commenti:

ape ha detto...

forse un pò di consapevolezza delle cose..

passo a ronZZZare

ape ha detto...

tra l'altro l'anello è veramente indo-cool!

daniela ha detto...

Dice Vinicio in "Camminante" (Camera a Sud,1994):
"...ma non si può perdere quello che
mai in fondo si è tenuto
non si può perder niente se
niente si è mai avuto..."
Credo che abbia ragione.

Vendostelle ha detto...

Dovrei rimanere qui' un giorno per elencarti tutte le cose che io ho perso...mia mamma mi dice sempre che per fortuna ho la testa attaccata al collo altrimenti perderei pure quella!!!
Ah purtroppo o per fortuna???
Mah.. ;-)

daniela ha detto...

Pensa che strano, nel riportarti i versi della canzone me la sono riletta tutta, perchè è una dei miei pezzi preferite di Vinicio... poche righe dopo quelle che ti ho riportato viene citata la Patagonia... mi sa che sta canzone ti riguarda. Vai ad ascoltarla se puoi!

Miss Dickinson ha detto...

Io non sono tanto poetica, e dico che quando ancora andavo in giro col mio Ciao blu, quindi negli anni 80, persi il mio portafoglio di Fendi (vero, ci tengo a dirlo, allora me lo avevano regalato, oggi vado di made in tarocco..), vuoto e con solo la carta d'identità, e una foto di Fabio Jr (per la cronaca, attore brasiliano di telenovelas.,).
Mi è quasi dispiaciuto di più per la foto, che per il portafoglio..ma avevo 16 anni, ci può anche stare!

francy ha detto...

Io lo voglio quell' anello.. è super cool!!!!!!!!!!!!!!!

Cos' ho perso?? Mah.. tante di quelle cose...tanti pezzi di me soprattutto!

Giancarlo ha detto...

Tutto... ma proprio tutto e più di una volta. Al punto da ricominciare da ZERO, materialmente, spiritualmente.
Ed è stata durissima.. non so,
forse ogni volta ho dovuto seppellire per sempre qualcosa di me, il mio sorriso, il mio entusiasmo, la mia gioia...
ed ogni volta c'era incredulità nel "assistere" a ciò che mi accadeva.
Mi resta sempre lo stupore, come se
questo mondo non fosse esattamente il mio pianeta e questo tempo non fosse il mio tempo.

Gala ha detto...

Ape: grazie per essere venuta a ronZZZare dalle miei parti!
Daniela: andrò subito ad ascoltarla! Conosco qualcosa del caro Vinicio (che ho pure visto dal vivo), ma questa canzone non me la ricordo!
Vendostelle: credo che mia madre abbia preso lezione dalla tua...
Miss: ^_^
Francy: anche secondo me quell'anello non è niete male...
Giancarlo: ribadisco, devi aver avuto una vita molto particolare. Non credo di aver mai perso veramente tutto, ma anche a me è capitato di ricominciare e anch'io penso che sia duro, molto duro.

netstar ha detto...

Fermarsi, ricominciare, perdere qualcosa e poi ritrovarla. Credo sia tutto normale, ed in un certo senso necessario.

Io ho perso tante cose, ma poi ne ho trovate delle altre, e come dici tu le cose che ho perso non hanno fatto altro che rafforzare i miei ricordi! :)

Buona giornata!

miss piperita ha detto...

Ho perso veramente pochissime cose...di solito tengo tutto in borsa o stretto con me.
Le uniche cose sono state un cerchietto da piccola e un accappatoio in piscina.

Il Giomba ha detto...

Ma vedi te che roba ! °_O
Cosa ho perso io nel mio viaggio ? L'AMORE !

kira83 ha detto...

Mhh... il mio problema è che quando perdo qualcosa il più delle volte mi dimentico di averle perse... e quindi è come se le dimenticassi U_U
p.s. ero convinta di averti lasciato un commento nel post precedente... non è che blogsport mi boicotta?

Susanna ha detto...

Accidenti, non riesco a ricordare cosa ho perso! :-( Che abbia perso la memoria?

daniela ha detto...

Mi hai ispirato per un nuovo post... l'ho scritto.

Abicetta ha detto...

Credo di aver trovato molte più cose perse da altri che quelle che ho perso io.
A volte sento l'irresistibile impulso di spostare una carta o una foglia secca vicino al marciapiede ed ecco un oggettino perduto che grida aiuto.
La maggior parte delle volte sono braccialettini rotti.
Che ho perso invece... una bici di mio padre. (che più che persa me l'hanno rubata dentro il parcheggio della scuola...) Ho sempre pensato che prima o poi l'avrei ritrovata ma ormai mi sa che sono passati troppi annetti!!! Ultimamente ho perso un nero sassolino di serpentino che amavo tenere in tasca. Era leggerissimo e caldo per essere una pietra. Le venature porose gli conferivano uno strano effetto al tatto. Ogni tanto ci giocherellavo con le dita. Purtroppo è sparito e considerando che si tratta solo di un sasso ammetto che è strano, ma ne sento la mancanza.

Sara Sidle ha detto...

Una cosa che mi dispiace molto aver perso, è la mia incoscienza e spensieratezza. Vorrei ritrovarli, avere questa grande fortuna..

Gala ha detto...

Net: felice che tu sia d'accordo con me!
Giomba: ma non è detto che non stia già tornando da te.
Miss piperita: fortunata!!
Kira: non preoccuparti, blogspot boicotta anche me!
Susanna: comunicazione di servizio: "è stata ritrovata la memoria della sig: Susanna, la signorina è pregata di venirla a ritirare in cassa!".
Daniela: ^_^
Abicetta: non è che hai per caso trovato un paio di orecchini di rame??
Sara: Non è detto che un giorno non ritornino, basta non chiudere mai la porta.

Marco ha detto...

Lo sai che adesso non mi viene in mente niente? A parte ombrelli e cappellini xD
comunque il mio istruttore di guida è tutt'altro che un urlatore, anzi è simpaticissimo... solo devo fare più pratica ;-)

Abicetta ha detto...

no, purtroppo no :)

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)