sabato, dicembre 16, 2006

Oscar Wilde docet...

Ispirata da un post su RadioActive blog (vedete il link nella colonna di destra? Bene, cliccatelo!) ho deciso di pensare quali sono le cinque citazioni di Oscar Wilde che preferisco...

Dopo 10 secondi di profonda meditazione ecco il risultato:

1) Vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte della gente esiste solamente, ecco tutto.
2) È per non fare niente che esistono gli eletti.
3) È molto più prudente pensare male di tutti finché, naturalmente, si scopre che una persona è buona, ma oggigiorno ciò richiede un'infinita serie di indagini (ne ho avuto prova molto di recente).
4) Esperienza è il nome che ciascuno dà ai propri errori.
5) Al quinto posto ci sono due citazioni parimerito: Il cinismo è l'arte di vedere le cose come sono, non come dovrebbero essere e Il moralismo è l'atteggiamento che adottiamo verso le persone che non ci piacciono.

Ogni tanto, e sottolineo ogni tanto, quest'uomo era un genio.


4 commenti:

netstar ha detto...

Grande Oscar :)

Tra le mie preferite c'è anche:

"Oggigiorno si conosce il prezzo di tutto, e il valore di niente."

:)

Abicetta ha detto...

la seconda mi piace molto... he he he

Il Giomba ha detto...

Un bacio per augurarti buona giornata ! :-D

daniela ha detto...

Oscar Wilde era il mio mito quando avevo 14 anni... quindi un bel pò di tempo fa. Poi mi ha cominciato a infastidire il suo gusto per il paradosso portato all'estremo, e ho ricercato altro. Adesso posso dire che di lui apprezzo la genialità, il suo essere "brillante" e sofisticato, ma più di tutto apprezzo la sua umanità, quando l'ha mostrata. Difatti tra tutti i suoi scritti i miei preferiti sono Le favole per bambini ma, in particolar modo, il De Profundis. In nessun altro libro, come in quest'ultimo, viene fuori la sua fragilità, la sua bellezza senza ornamenti, la sua purezza. So che di Oscar Wilde di solito si apprezza ben altro, ma tant'è. Io ho amato quello.

Grazie per il tuo passaggio nel mio blog, ricambio i complimenti e... a presto!