venerdì, giugno 23, 2006

Le bottiglie che portano buone notizie...


Solitamente, quando riprendo un articolo da un giornale, la notizia che riporto è raramente una notizia positiva. Questo probabilmente dipende dal fatto che sono le cose che noi percepiamo distanti dal nostro modo di vedere ci colpiscono di più.
Oggi però ho deciso di seguire gli “insegnamenti” di Usa Today, il giornale più letto d’America che ha fatto delle buone notizie un suo cavallo di battaglia.
Questa piccolo pezzo che ho trovato su Tgcom non è parla di un avvenimento felice, ma di una grande amicizia e credo che in questi tempi grigi sia bello parlarne:


“Un uomo stava passeggiando sulla riva di un lago del Wisconsin quando ha visto in acqua una bottiglia contenente un foglio di carta. Aprendola, ha scoperto che il foglio conteneva un messaggio scritto 11 anni prima da un suo amico d'infanzia. L'amico, morto l'anno scorso in un incidente, abbandonò la bottiglia all'età di 10 anni, chiedendo nel messaggio che fosse pubblicata la notizia del ritrovamento.
Steve Lieder, passeggiando con alcuni amici in riva al lago americano, non poteva certamente immaginare che in quelle acque galleggiava da undici anni il messaggio scritto dal suo amico d'infanzia Joshua Baker. L'emozione deve essere stata fortissima quando, aprendo la bottiglia, ha letto le poche righe scritte dalla mano dell'amico nel 1995, quando aveva solo 10 anni e covava sogni da bambino. Uno di questi sogni Baker lo aveva racchiuso nel foglio di carta e consegnato al lago: voleva che fosse pubblicata la notizia del ritrovamento del messaggio. Solo oggi, un anno dopo la morte di Baker, avvenuta a causa di un incidente motociclistico, il suo desiderio può essere esaudito.”

Da non credere quello che si può trovare in riva ad un lago…ci sarebbe veramente da provare!

Buon weekend

Gala

Nessun commento: